Che cos’è questo fantomatico marketing che ora sembra andare così di moda? Beh, la risposta non è semplice. Oggi tutto è marketing. Il processo va dall’analisi di mercato alla creazione di strategie per attirare potenziali clienti; è quindi anche un processo sociale perché deve andare a soddisfare i bisogni delle persone a cui fate riferimento. Per una società dilettantistica come la vostra sarà quindi fondamentale puntare a creare strategie volte ad attrarre quante più persone possibili.

Come avrete sicuramente intuito il marketing non è una parte semplice da gestire, non potete pensare che ci sia solo un addetto all’interno dell’associazione che se ne occupi. Di fianco a un responsabile scelto e qualificato ci devono essere numerosi collaboratori che lo aiutino. In realtà, a volerla dire tutta, tutti dovrebbero fare marketing, dagli atleti, ai dirigenti, passando ai genitori dei bambini. Non potete sperare di promuovere il vostro club se ad esso non è associata un’immagine chiara, con vision e mission precisi. L’identità della società deve essere comunicata e in secondo luogo rispettata da chi ne fa parte. Nessuna azienda vorrà farvi da sponsor se voi in primis non rispettate gli ideali del vostro club.

stakeholders

Un buon responsabile di marketing allora, oltre a definire identità del club e progetto che la sostiene, deve anche creare una struttura interna alla società avvalendosi dei migliori collaboratori possibili e stabilire per ognuno un ruolo ben preciso. Successivamente penserà alle migliori strategie di comunicazione del progetto in modo da attirare quanti più stakeholders possibili e iniziare a farsi sostenere. Tramite una buona promozione si arriverà a farsi finanziare il progetto con la vendita dei propri servizi ai contatti raggiunti.

Un buon progetto di marketing però non sarà efficace se non avete comunicato con chiarezza la vostra identità di club. È davvero importante che insistiate su questo concetto perché mai come in una società sportiva dilettantistica è necessario che tutti i suoi membri condivano i principi alla base del progetto. Purtroppo ho visto molte volte in associazioni basate sul volontariato quanto sia difficile convincere tutti a seguire delle linee guida a discapito del proprio tornaconto economico, ma la buona riuscita dell’attività di marketing dipenderà da come comunicherete il vostro brand. Gli stakeholders cercheranno società in cui trovano valori chiari, non confusionarie e con comportamenti incoerenti.

sport-bambini

Siamo giunti alla conclusione di questo argomento sicuramente interessante ma molto spinoso perché come avete visto il campo di azione è vastissimo. Se volete essere una società seria, dato che si sa che trovare sponsor non è un’impresa semplice, non potete lasciare la promozione del vostro club al caso e al primo volontario, ma costruire attorno un progetto chiaro. Il successo dell’attività di marketing dipende da tutto ciò che accade all’interno del club.