Eccoci quindi arrivati a uno degli argomenti più caldi: gli sponsor. Il cruccio di quasi tutte le società sportive dilettantistiche è accaparrarsi sponsor per ottenere i dovuti introiti e coprire le spese. Ma prima di buttarsi a capofitto in questa ricerca è meglio informarsi e fare dei colloqui appropriati con le aziende contattate. Gli sponsor infatti non sono tutti uguali, ma generalmente si dividono in tre categorie:

  1. I primi sono gli sponsor-progetto e sono i più importanti perché sono quelli che hanno deciso di appoggiare completamente il vostro progetto e da cui dipende la sua buona riuscita. Questo presupposto di partnership vuole essere duraturo nel tempo perché c’è affinità tra le società. I contratti in questo caso prevedono un equo scambio di beni e servizi, scambio che si può declinare in tante forme diverse, starà al responsabile di marketing cercare la soluzione migliore per entrambe le parti. Data l’importanza di questo sponsor è bene prendersene cura in modo che questa relazione possa appunto durare il più a lungo possibile. Innanzitutto, come detto prima, non dovete tradire l’immagine del vostro club, in secondo luogo dovete cercare di valorizzare la presenza dello sponsor nella vita della società. Per fare questo si può riservare dei posti alle partite, invitarli a cene e feste della società, menzionarli sui social. La reciprocità si deve anche manifestare nella rispettiva esposizione dei loghi nei luoghi delle società e sulle pagine internet. Con questo tipo di sponsor si può anche sperare di costruire relazioni più personali, ad esempio lo sponsor potrebbe aiutarvi nella ricerca di nuovi fornitori o potrebbero consigliarvi quando dovete prendere decisioni importanti per il futuro del club. Oppure potreste utilizzare gli spazi dell’azienda per la presentazione della nuova stagione o eventi simili. Quello che è importante ricordare è di essere sempre grati a chi vi sostiene.sponsorizzazione
  2. La seconda tipologia sono gli sponsor-amici. Di solito si tratta di persone già vicine alla società, magari dei tifosi o degli amici che decidono di volervi sostenere. Sono quindi affidabili perché hanno scelto loro di spontanea volontà di sponsorizzarvi e ,anche se il loro apporto economico sarà inferiore a quello degli sponsor progetto, non dovranno mancare occasioni di ringraziamento. Anche le relazioni con questi sponsor vanno curate perché sono risorse sicure per le vostre attività. Potete sempre pensare di coinvolgerli in qualche evento dove oltre ai vostri progetti farete conoscere anche questo sponsor.
  3. Infine ci sono gli sponsor da cui è meglio guardarsi: gli sponsor-meteora. Si tratta di aziende la cui adesione è occasionale e legata all’aspetto economico. Non sono realmente interessati al vostro progetto e il loro impegno sarà molto blando e poco efficacie. Il coinvolgimento di questi sponsor in genere avviene per motivazioni esterne e non controllabili, quindi bisogna cercare di limitarne il più possibile la presenza.sponsor meteora

Questi sono le principali tipologie di sponsor in cui ci si può imbattere. Sta al dirigente e al responsabile marketing capire quali sono le vere intenzione di un’azienda che si offre di collaborare con voi. Alcune infatti potrebbero essere solo interessati all’aspetto economico perché sanno che state diventando una realtà importante del territorio ma non condividono con voi gli stessi valori. Cercate solo aziende che vogliono sostenervi per quello che proponete agli sportivi del territorio di riferimento.